Archivio

Archivio Settembre 2006

Deschamps: ?Non sediamoci sugli allori?

30 Settembre 2006 Commenti chiusi

?Il Piacenza è una squadra ben costruita, di qualità, come hanno dimostrato le vittorie contro Napoli e Genoa. L?abbiamo già incontrata nell?amichevole di Villar Perosa e ho poi visto le altre partite che ha giocato: credo proprio che abbia tutte le possibilità di fare una buona stagione?. Didier Deschamps mette in guardia i suoi; il Piacenza è una formazione solida, specie tra le mura amiche e va affrontata con la giusta concentrazione: ?Una settimana fa si diceva che non eravamo preparati per la serie B, che non avevamo la mentalità adatta. Ora, dopo tre successi consecutivi, sembra quasi che potremo vincere facilmente tutte le partite? Ho detto ai ragazzi di non prestare troppa attenzione a quello che leggono o che sentono dire. Quando ti piovono addosso troppi elogi, puoi correre il rischio di rilassarti e questo a noi non deve accadere; dobbiamo avere lo stesso approccio alla gara delle ultime due partite?.

Per Deschamps basta ricordare l?esordio di Rimini per evitare il rischio di prendere gli impegni sottogamba: ?Incontreremo altre difficoltà nel corso della stagione, proprio com?è accaduto nella prima partita. Quella è stata un?esperienza fondamentale per i giocatori e ha subito mostrato loro a cosa potremo andare incontro quest?anno?.

Per la sfida di sabato il tecnico avrà a disposizione diverse opzioni: ?Oggi si sono allenati tutti senza problemi. Tutti sono in buone condizioni e siamo molto vicini a portare chi ha iniziato la preparazione più tardi allo stesso livello atletico degli altri?. Gli chiedono un parere sulle favorite per la promozione, ma per Deschamps è ancora troppo presto per individuarle: ?Dobbiamo vedere cosa succederà nei prossimi due mesi prima di dire chi potrà arrivare in testa a fine stagione. Napoli, Brescia e Genoa mi sembrano tre delle favorite, ma anche loro hanno già lasciato dei punti per strada. Guardando gli scorsi campionati, ci sono state squadre che sono partite bene e che poi hanno perso posizioni e viceversa. La cosa più importante è riuscire ad essere continui per tutta la stagione?.

Primavera, 5-1 all?Inter

27 Settembre 2006 1 commento

E? stata una splendida giornata di sole e sport quella che, a Vinovo, ha visto la Primavera della Juventus conquistare meritatamente la Supercoppa italiana di categoria, regolando i pari età dell?Inter con un sonoro 5-1. Pubblico delle grandi occasioni al campo di via del Castello, con almeno un migliaio gli spettatori in tribuna. Presenti anche l?amministratore delegato e direttore generale della Juventus Jean-Claude Blanc, il direttore sportivo Alessio Secco, il responsabile del settore giovanile Ciro Ferrara, il tecnico della Prima Squadra Didier Deschamps e Alessandro Del Piero, che ha dato il calcio d?inizio della partita.

I bianconeri partono subito forte e chiudono i conti in appena nove minuti: dopo 54 secondi sono già in vantaggio con De Ceglie che riceve il traversone basso di Maniero e fulmina Tornaghi (1-0). Il centrocampista si ripete al 4?, quando incorna un perfetto angolo di Giovinco e sigla il 2-0. L?inter è frastornata e i ragazzi di Chiarenza ne approfittano per allungare ulteriormente le distanze: al 9? Bianco riceve palla sulla destra, si accentra e lascia partire un sinistro rasoterra che porta il risultato sul 3-0. L?Inter prova a reagire e accorcia le distanze al 26? con Ribas, ma nella ripresa continua il monologo della Juventus: al 17? De Ceglie firma la sua personale tripletta mandando in rete, ancora di testa, un cross di Rizza e al 26? Maniero controlla un rilancio di Trini, difende palla e realizza il gol del definitivo e spettacolare 5-1.

JUVENTUS-INTER 5-1

RETI: 1? p.t., 4? p.t. e 17? s.t. De Ceglie, 9? p.t. Bianco, 26? p.t. Ribas, 26. s.t. Maniero

JUVENUS: Trini; Campagna, Pisani, Berardino, Rizza (40? s.t. Lagnese); Bianco, Marchisio, Venitucci, De Ceglie (22? s.t. Rodriguez); Giovinco, Maniero (28? s.t. Maritato)
A disposizione: Pozzato, Ghione, Bettega, Vecchione
All. Chiarenza

INTER: Tornaghi; Marino, Mei (31? p.t. Bonucci), Esposito, Diarra (22? s.t. Modolo); De Filippis, Filkor (1? s.t. Litteri), Maroufi, Belaid; Begora, Ribas
A disposizione: Bonfiglio, Bolzoni, Puccio, Slavkoski
All. Esposito

ARBITRO: Cafari Panico
ASSISTENTI: Passero, Tiburzi
QUARTO ARBITRO: Liturco

Juventus ? Modena 4-0

24 Settembre 2006 1 commento

Grande prova dei bianconeri contro il Modena, battuto per 4-0 grazie alla doppietta di Trezeguet e alle reti di Del Piero e Nedved.

Seconda uscita della Juventus all?Olimpico e anche secondo impegno settimanale dopo la trasferta vittoriosa di Crotone. Rispetto a martedì, Deschamps ritrova Del Piero, recuperato dal fastidio al tendine d?Achille, e lo schiera a fianco di Trezeguet, anche lui reduce da un turno di riposo. In difesa si rivede Zebina, alla sua prima partita dopo l?intervento subito in estate.
I bianconeri tentano subito di sbloccare il risultato. Boumsong e Kovac provano a sfruttare di testa due cross di Camoranesi, ma in entrambi i casi (2? e 5?) il pallone termina sul fondo. Il Modena invece si fa avanti all?8? con una conclusione in area di Bentivoglio che viene respinta da Kovac. Si lotta molto a centrocampo e sono poche le emozioni fino al 26? quando Trezeguet, servito da Zebina, in corsa prova a colpire di testa, ma spedisce alto. La squadra di Deschamps, che ha comunque sempre fatto la partita, torna a proporsi in avanti con più insistenza e alla mezzora Trezeguet tenta di avventarsi su un pallone messo in mezzo da Balzaretti, ma il portiere in uscita lo anticipa. Poi arriva il meritato vantaggio. Bella azione di Nedved che serve Del Piero, il cui tiro viene deviato in angolo. Lo stesso Del Piero si incarica di battere il corner, sugli sviluppi del quale Balzaretti serve Trezeguet che con un gran destro batte Frezzolini (1-0). Passano quattro minuti e arriva il raddoppio: splendido contropiede avviato da Del Piero che scambia con Trezeguet. Il francese gli restituisce palla in area e il capitano con un destro in corsa realizza il suo 199° gol in bianconero (2-0). Sotto di due gol il Modena prova a farsi avanti allo scadere. Pinardi impegna Buffon con un sinistro da fuori area, mentre Sforzini di testa manda alto.

La ripresa inizia con Birindelli in campo al posto di Zebina. Nei primi minuti del secondo tempo, il Modena opera due sostituzioni: Troiano e Luisi per Baldo e Chiecchi. Al 4? Trezeguet prova una girata a rete di destro, ma il pallone finisce a lato. La squadra di Deschamps va vicinissima al terzo gol al 15? quando Del Piero, lanciato da Paro, avanza, supera il portiere, ma sotto porta il suo tiro viene respinto da Centurioni. Il difensore modenese si propone in avanti al 21? su punizione di Pinardi, ma il suo colpo di testa finisce sul fondo. Poi è di nuovo e solo Juve. Al 24? arriva il 3-0. Zanetti serve in area Marchionni, appoggio sotto porta per Trezeguet che insacca. Passano quattro minuti ed è poker. Punizione di Paro che pesca Nedved in area: il ceko di testa batte Frezzolini (4-0). Alla mezzora due cambi, uno per parte: Giannichedda rileva Zanetti, Colacone sostituisce Abate. La Juventus, forte dell?ampio vantaggio, amministra il gioco. Al fischio finale i giocatori vanno sotto la curva a salutare i tifosi che l?hanno sostenuta, come sempre, con grande passione.

JUVENTUS-MODENA 4-0
RETI: 38?pt e 24?st Trezeguet, 42?pt Del Piero, 28?st Nedved
JUVENTUS: Buffon; Zebina (1?st Birindelli), Kovac, Boumsong, Balzaretti; Camoranesi (19?st Marchionni), Zanetti (30?st Giannichedda), Paro, Nedved; Del Piero, Trezeguet. All. Deschamps. A disposizione: Mirante, Chiellini, Bojinov, Zalayeta
MODENA: Frezzolini; Chiecchi (10?st Luisi), Centurioni, Perna, Tamburini; Abate (30?st Colacone), Campedelli, Baldo (5?st Troiano), Bentivoglio, Pinardi; Sforzini. All. Zoratto. A disposizione: Narciso, Ungari, Tisci, Gilioli.
ARBITRO: Pieri
AMMONITI: 25?st Chiecchi, 11?st Zanetti, 35?st Centurioni
SPETTATORI: 17.899
INCASSO: 205.627

ostacolo Modena per la Juventus

22 Settembre 2006 Commenti chiusi


22/09/2006 14.42.08
(David Trezeguet torna titolare contro il Modena)
(AGM-DS) – Milano, 22 settembre – Nella 4.a giornata di Serie B in programma sabato alle 16 spicca Juventus-Modena. C?e? grande attesa a Torino per la seconda partita casalinga dei bianconeri (diretta Sky e Mediaset Premium). Dopo i successi contro Vicenza e Crotone, gli uomini di Deschamps sono attesi da un confronto d?alto livello. I ?canarini?, infatti, sono reduci dal 2-0 inflitto martedi` scorso al Genoa, fino a quel momento capolista. Sara? un test interessante soprattutto per la retroguardia juventina, che non sempre ha convinto quest?anno. Il duo Sforzini-Pinardi promette battaglia dopo le magnifiche reti con cui hanno abbattuto il Genoa. E la vittoria del possibile -7 non si annuncia come un`impresa facile.

Un altro incontro di tutto riguardo andra? in scena a Marassi, dove il Genoa di Gasperini affrontera? il lanciatissimo Piacenza di Iachini (diretta Sky e Mediaset Premium). Gli emiliani hanno battuto Napoli prima e Bologna poi, e ora cercano il terzo risultato che li potrebbe catapultare al vertice della classifica (al momento sono quarti con sei punti). I padroni di casa, invece, dopo le due vittorie iniziali vivono un momento difficile: prima la sconfitta a Modena, poi gli infortuni di Rubinho, Greco, Juric, Lopez e Zeytulaev. Se le cose non dovessero migliorare Gasperini si ritroverebbe senza cinque titolari. Sara? una partita combattuta e fisica, in cui molto dipendera? dalla velocita? del duo Sculli-Adailton: il Genoa spera in loro.

Il Brescia capolista, invece, dovra? dimostrare i progressi registrati nel secondo tempo contro il Treviso sul difficile campo del Bentegodi, dove il Verona di Ficcadenti e? rinato dalle ceneri (diretta Sky). L?assenza di Iunco, pero`, potrebbe facilitare, e non poco, le ?rondinelle?. Somma, ad ogni modo, dovra? prendere alcune decisioni importanti, tra cui la riconferma dell?ottimo Hamsyk nel ruolo inedito, sino alla partita scorsa, di terzino sinistro. Fiducia confermata, invece, al trequartista Serafini, parso in non perfette condizioni sino ad ora. Grandi aspettative poi per il Napoli che, dopo due difficili trasferte (1 solo punto tra Piacenza e Arezzo), torna al San Paolo per vincere contro la Triestina dell?ex Agostinelli (diretta Sky e Mediaset Premium). Per il match casalingo, Reja tornera? ad un assetto piu` spregiudicato con il trequartista Bogliacino vertice basso nel rombo di centrocampo al posto dell?interdittore Amodio.

A chiudere il turno saranno i due posticipi di lunedi? 25: alle 19 scendera? in campo a Treviso la capolista Lecce (diretta Sky e Sportitalia), mentre alle 21 vi sara? uno dei tanti derby emiliano-romagnoli fra il Bologna di Ulivieri e il Rimini di Acori (diretta Sky e Sportitalia).

Juventus ? Vicenza 2-1

18 Settembre 2006 Commenti chiusi

In una cornice assolutamente inedita come il nuovo stadio Olimpico, la Juventus nell?esordio casalingo in campionato ritrova il vecchio calore dei suoi tifosi che rispondono alla chiamata nonostante una fitta pioggia sia caduta sulla città fino a poche ore prima della partita. Tutti allo stadio a tifare Juve, dunque, compresi ex giocatori, come Antonio Cabrini, la dirigenza al gran completo, alcuni membri del Cda, i presidenti onorari Boniperti e Grande Stevens e la proprietà rappresentata da John e Lapo Elkann. La squadra di Deschamps non delude le aspettative e centra una bella vittoria grazie ai gol di Trezeguet e Del Piero (2-1).

Prima della partita un omaggio al grande Trezegol che, in campo dopo aver saltato la prima di campionato a causa di un infortunio muscolare, viene premiato come miglior bomber straniero della storia bianconera con 125 gol. In tribuna la sua famiglia, capeggiata da mamma Beatriz, lo festeggia con uno striscione e lui si butta a capofitto nella partita, fin dal primo minuto, per cercare di incrementare il bottino personale e portare la squadra alla vittoria. Ci prova dopo pochi minuti di testa, ma la palla finisce sul fondo, partecipa alle più pericolose offensive della squadra di Deschamps, orchestrate da Nedved e Del Piero con il supporto di Marchionni e Chiellini sulle fasce, sfiora il gol al 26? con un colpo di testa sotto porta deviato dal portiere, che gli si oppone anche al 31? quando, servito dalla sinistra da Del Piero, Trezegol prova ad anticiparne l?uscita. Poi arriva il meritato gol numero 126, che manda la squadra negli spogliatoi in vantaggio per 1-0. E? il 45?: Paro lancia lungo per Chiellini che avanza sulla sinistra, crossa in area per Trezegol che con una zampata di destro mette in rete.
Prima del vantaggio, la Juventus, che ha fatto la partita, ha avuto diverse altre occasioni. Nedved al 22? con un tiro dal limite e al 29? con una prepotente incursione in area, ma in entrambi i casi Guardalben si oppone. Il ceko, al 13?, serve un buon pallone in area a Del Piero che lascia a Marchionni, ma il suo tiro finisce alto. Il capitano, dai cui piedi partono spunti da campione, tenta di battere il portiere al 23? con un tiro che invece termina sul fondo. Poche le offensive del Vicenza che impegna Buffon con Sgrigna al 9?, mentre Raimondi al 40? manda alto dalla distanza.

La ripresa inizia con la Juventus ancora in avanti a caccia del raddoppio che arriva all?8? quando Del Piero pennella una perfetta punizione delle sue dalla lunetta dell?area di rigore e insacca (2-0). Subito il secondo gol, la squadra di Camolese ha cinque minuti di fuoco che le permettono di accorciare le distanza: mentre Sgrigna e Cavalli spediscono sul fondo le rispettive occasioni, Raimondi, servito da Zanini, trova il bersaglio (2-1). La ripresa procede a ritmo più blando rispetto ai primi 45? con la squadra di Deschamps che mantiene il controllo della partita e il Vicenza che, quando riesce, in contropiede tenta di impensierire la retroguardia bianconera. Intorno alla mezzora Juventus pericolosa con Del Piero di testa su punizione dalla destra di Paro (33?) e con Trezeguet che prova un diagonale intercettato dal portiere (37?). Bello anche lo scambio in area Nedved ? Camoranesi, in campo per Marchionni, che si conclude però con un nulla di fatto (40?). Il Vicenza prova nel finale a riportarsi in avanti, ma la difesa fa buona guardia. Finisce con il pubblico che festeggia la vittoria e saluta la squadra.

JUVENTUS-VICENZA 2-1
RETI: 45?pt Trezeguet, 8?st Del Piero, 14?st Raimondi
JUVENTUS: Buffon; Birindelli, Kovac, Boumsong, Chiellini (26?st Balzaretti); Marchionni (31?st Camoranesi), Zanetti, Paro, Nedved; Del Piero (41?st Palladino), Trezeguet. All. Deschamps. A disposizione: Mirante, Giannichedda, Bojinov, Zalayeta
VICENZA: Guardalben; Martinelli, Fissore (capt.), Scardina, Padoin (41?st Viskovic); Helguera, Rigoni; Raimondi, Zanini (26?ST Vailatti), Sgrigna; Cavalli (16?st Schwoch). Allenatore: Camolese. A disposizione: Zancopè, Pesoli, Paonessa, Crovari
ARBITRO: Marelli
AMMONITI: 7?pt Rigoni, 29?st Schwoch, 46?st Zanetti, 47?st Nedved

Omaggio a Re David

15 Settembre 2006 Commenti chiusi

125 gol in 207 partite con la maglia della Juventus, settimo nella classifica dei goleador bianconeri di tutti i tempi, ma, soprattutto, primo tra i bomber stranieri. David Trezeguet, in arte Trezegol, merita un applauso grandioso per quanto è riuscito a fare e i tifosi bianconeri sono pronti a tributarglielo sabato, quando, prima della sfida contro il Vicenza, a Re David verrà consegnato un meritatissimo riconoscimento: come Del Piero, premiato lo scorso anno quale miglior goleador della storia juventina, anche Trezegol riceverà una targa per celebrare i suoi 125 centri; un traguardo prestigioso sul quale però David, che ha già nel mirino i 131 gol di Pietro Anastasi, non ha certo intenzione di fermarsi.

Regalare a Trezeguet la meritatissima ovazione è un ottimo motivo per raggiungere lo stadio Olimpico con sufficiente anticipo rispetto all?inizio della partita, ma non è certo il solo: oltre alla festa per David, la Juventus ha preparato per i suoi tifosi una serie di ricche ed emozionanti sorprese, per rendere il pre-gara un momento piacevole e divertente, da non perdere assolutamente. Vi aspettiamo!

Juventus-Vicenza, basta la maglietta!

13 Settembre 2006 1 commento


Avete acquistato una maglia ufficiale della Juventus e non vedevate l?ora di sfoggiarla allo stadio?
Bene, non ci potrà essere miglior occasione per farlo della sfida contro il Vicenza, in programma sabato prossimo!
La Juventus lancia infatti una nuova straordinaria iniziativa, che conferma una volta di più il desiderio di avvicinarsi ai tifosi e di rendere la partita un momento di festa: tutti coloro che sabato si presenteranno allo stadio indossando la maglia ufficiale di quest?anno della Juventus, riceveranno infatti un biglietto omaggio, valido per il settore Est 1, dove sono stati riservati 600 posti per i primi che si presenteranno all?ingresso Est, vestiti di bianconero. Tifare Juve, sabato, sarà ancora più bello!

Miniabbonamenti da non perdere!

11 Settembre 2006 Commenti chiusi

La Juventus viene incontro ai propri tifosi con un?offerta estremamente vantaggiosa: per le prime tre partite casalinghe dei bianconeri, non incluse nell?abbonamento stagionale a seguito della squalifica del campo poi sospesa, nascono i miniabbonamenti. In vendita da lunedì mattina, presso tutte le ricevitorie autorizzate Lottomatica e su Internet, offrono ai tifosi la possibilità di assistere alle gare contro Vicenza, Modena e Brescia a metà prezzo: un miniabbonamento per le curve, per esempio, costa appena 15 Euro, contro i 30 necessari per acquistare i tre biglietti separatamente.
Un?occasione da cogliere al volo, per non perdere l?esordio della Juventus nello stadio Olimpico, dove, quando per tutti era ?Il Comunale?, sono state scritte le pagine più gloriose della storia

La Juventus si unisce al dolore per la scomparsa di Facchetti

4 Settembre 2006 Commenti chiusi

La Juventus F.C. apprende con infinita tristezza la notizia della scomparsa di Giacinto Facchetti e si unisce al dolore della sua famiglia, dell?Inter e dei suoi tifosi e di tutti gli sportivi italiani per la perdita di un simbolo e di una bandiera del calcio mondiale.

dedicato a tutti gli antijuventi

1 Settembre 2006 Commenti chiusi