Archivio

Archivio Luglio 2006

Amichevole: 8-0

24 Luglio 2006 1 commento

Primo incontro stagionale della Juventus versione 2006/07, in un?amichevole che segna anche il debutto in panchina di Didier Deschamps. Ad affrontare i bianconeri sul campo del Moccagatta di Alessandria è una rappresentativa locale composta da giocatori provenienti dal campionato Dilettanti, Eccellenza, Promozione e Prima Categoria. Tra gli spettatori ci sono anche il presidente Cobolli Gigli ed il direttore sportivo Alessio Secco. Sin dai primi minuti di gioco la Juventus rimane costantemente presente nella metà campo avversaria. Il primo tiro dei bianconeri arriva al 4?, ad opera di Marchionni, ma la palla termina alta sopra la traversa. Passano pochi secondi ed un bel lancio di Masiello raggiunge Bojinov, che si smarca al limite dell?area e calcia di poco alto. Al 9? buona percussione di Olivera, che si accentra in area e serve Marchionni, il cui cross viene ribattuto dalla difesa in maglia rossa. Al 27? Marchisio serve Bojinov, che scatta sulla sinistra e serve un bel pallone a Zalayeta. L?attaccante uruguaiano calcia in porta ma Spitaleri si supera e neutralizza il tiro del numero 9 bianconero. Un minuto più tardi arriva il meritato vantaggio: Olivera crossa dalla sinistra, sulla palla si avventa il difensore alessandrino Bobbio, che svirgola e manda la sfera alle spalle di Spitaleri. Al 34? la Juventus va di nuovo in rete, con Bojinov, ma l?azione era stata fermata per fuorigioco, e poco dopo lo stesso bulgaro scocca un bel tiro di poco sopra l?angolino. A pochi minuti dalla fine ottima girata del giovane Marchisio, tra i migliori in campo. Il portiere alessandrino si allunga e riesce a respingere. Il primo tempo si conclude con un?azione tutta personale di Olivera, che recupera palla a centrocampo, salta un paio di avversari e conclude di poco a lato.

La seconda frazione incomincia con Kapo, Palladino,Guzman e Bartolucci al posto di Balzaretti, Zalayeta, Bojinov e Olivera. Proprio Palladino confeziona la prima azione da gol bianconera, con un pallonetto che finisce di poco sul fondo. Al 9? raddoppio della Juventus, ancora su autogol: Kapo fugge sulla sinistra, crossa in mezzo e Bruno, per anticipare Palladino, deposita la palla in rete. Un minuto più tardi esce Marchionni, al suo posto Sculli. Al 10? terza rete dei bianconeri: Guzman serve Kapo che si era liberato in area di rigore, il francese raccoglie la sfera e batte Cimiano. Al 10? De Ceglie prende il posto di Chiellini. Al 17? Guzman crossa dalla destra, De Ceglie colpisce di testa ma la palla finisce sul palo. Al 26? quarta rete bianconera: Palladino raccoglie il tiro di Guzman ribattuto dal portiere Cimiano ed insacca. Pochi secondi più tardi arriva un?altra rete, questa volta ad opera di Guzman, che dal limite dell?area scocca un tiro imprendibile per il portiere avversario. Non c?è tempo per esultare che arriva il sesto gol, questa volta ad opera do Paro. Al 36? Calanchi rileva Masiello. Al 35? va di nuovo in gol Palladino, che un minuto più tardi porta a tre il numero delle sue reti personali. L?incontro termina così col rotondo risultato di 8­0 per la formazione bianconera.

Il tabellino:

RETI: 28?pt Bobbio R. (a), 9?st Bruno (a), 10?st Kapo, 26?st Palladino, 27?st Guzman, 27?st Paro, 35?st Palladino, 36?st Palladino

RAPPRESENTATIVA PROVINCIALE ALESSANDRIA: Spitaleri, Boyomo, Llombart, Marengo, Bobbio, Bruno R., Crosetti, Carozzi, Aime, Montante, Minetto. A disposizione: Cimiano, Merlo, Bruno G., Marchelli, Giraud, Berberi, De Filippo, Pellizzari, Guarrera, Gaggero. All. Merlo/Semino/Negretti.

JUVENTUS: Mirante, Balzaretti (1?st Kapo), Chiellini (10?st De Ceglie), Masiello (31?st Calanchi), Birindelli, Paro, Marchisio, Marchionni (10?st Sculli), Zalayeta (1?st Palladino), Bojinov (1?st Guzman), Olivera (1?st Bartolucci). A disposizione: Trini, Calanchi, Rossi. All. Deschamps.

ARBITRO: Penno di Nichelino

?Sentenza troppo severa, noi abbiamo collaborato?

19 Luglio 2006 1 commento

L?avvocato Franzo Grande Stevens intervistato in esclusiva da ?La Repubblica? afferma: ?La Juve merita uno sconto di pena?. Su Juventus.com il testo integrale dell?intervista e quello del ricorso presentato dalla Juventus attraverso il suo legale, avvocato Cesare Zaccone, contro la sentenza della Caf

La soddisfazione di Deschamps

11 Luglio 2006 2 commenti

?In questo momento provo una grande felicità. Sono molto fiero di tornare qui, a Torino, per allenare una squadra come la Juventus?. Sono queste le prime parole pronunciate da Didier Deschamps nella nuova veste di allenatore bianconero. Il tecnico francese è impaziente di iniziare la nuova avventura e, salutando i tifosi, spiega subito cosa chiederà alla squadra: ?Sono legato alla storia della Juventus come giocatore e i tifosi mi ricordano per come ero in campo; magari concedevo poco allo spettacolo, ma davo sempre il massimo, fino alla fine. La squadra dovrà avere questa stessa mentalità: crederci sempre, sino in fondo. E per riuscirci avremo bisogno del supporto di tutti?.

Sul tetto del mondo!

11 Luglio 2006 1 commento

Campioni! L?Italia supera la Francia ai calci di rigore e sale sul tetto del mondo. Perfetti dal dischetto: Pirlo, Materazzi, De Rossi, Del Piero e Grosso non sbagliano un colpo. Per la Francia è decisivo l?errore di Trezeguet, che manda sulla traversa il secondo penalty dei Bleus.

Stessa sorte era toccata al rigore calciato da Zidane al 6? del primo tempo, ma dopo aver colpito il montante il pallone era terminato oltre la linea bianca, portando la Francia in vantaggio. Pronta la reazione degli azzurri, arrivati al pareggio 13 minuti dopo, con Materazzi, che dopo aver procurato il rigore per i francesi, si rifà con un imperioso colpo di testa che supera Barthez. Poi, dopo oltre 100 minuti di emozioni, dopo una traversa colpita da Toni nel primo tempo, dopo l?espulsione di Zidane nei supplementari, la famosa ?lotteria? dei rigori che premia l?Italia e che manda il capitano, il perno della difesa azzurra e della difesa bianconera, l?immenso Fabio Cannavaro, ad alzare la Coppa più bella.

Processo:Giraudo,manca una societa’

5 Luglio 2006 3 commenti

In quest’aula manca una societa’ che ha patteggiato per i passaporti’. Cosi’ l’ex ad della Juve, Giraudo, riferendosi implicitamente alla Roma. ‘Nel nostro mondo – ha aggiunto nel corso del suo intervento difensivo al processo a Calciopoli – abbiamo visto di tutto, dai Rolex ad altro. Questo e’ un mondo pieno di faziosita”.