Archivio

Archivio Febbraio 2006

Martedi la ripresa

27 Febbraio 2006 1 commento


Martedi¬ la ripresa

Martedi¬ mattina alle ore 11.30 riprendono gli allenamenti dei bianconeri in vista dell’anticipo di sabato sera a Genova contro la Sampdoria (ore 20.30). Assenti i nazionali italiani e stranieri convocati dalle rispettive selezioni: Buffon, Cannavaro, Camoranesi e Del Piero per Italia – Germania, Trezeguet, Thuram e Vieira per Francia-Slovacchia, Emerson per Russia-Brasile, Kovac per Argentina-Croazia e Ibrahimovic per Irlanda – Svezia. Il rumeno Mutu non ha potuto rispondere alla convocazione della propria nazionale e resterà a riposo per alcuni giorni a causa di una lieve distorsione alla caviglia destra subita durante la partita di ieri.

Verso Juventus-Lecce

24 Febbraio 2006 1 commento

A tre giorni dalla sfida contro il Werder Brema, i bianconeri ritornano al Delle Alpi per affrontare il Lecce, nellâincontro valevole per il ventisettesimo turno di campionato. Si gioca domenica pomeriggio alle ore 15. La società bianconera ha stabilito prezzi vantaggiosi per i biglietti, che partono da 10 euro per le curve e si possono acquistare tramite internet sino alle ore 23.59 di giovedì 23 febbraio, oppure nelle ricevitorie Lottomatica autorizzate, sino allâinizio della partita.

Il Lecce ha pareggiato gli ultimi due match disputati e, pur avendo offerto in più di una occasione prestazioni positive, non vince dallâ11 dicembre scorso, in occasione del 2-1 fuori casa contro lâUdinese. Perciò lâincontro di domenica sarà particolarmente intenso: la Juventus, dopo il pareggio casalingo contro il Parma, punta a centrare la tredicesima vittoria casalinga. Il Lecce, dal canto suo, ha bisogno di punti per fuggire dalla zona retrocessione e ce la metterà tutta per non uscire dal Delle Alpi a mani vuote. Allâandata fu goleada bianconera (3-0), con reti firmate da Ibrahimovic, Mutu e Zalayeta, e la sfida promette spettacolo anche in questa gara di ritorno.

amici juventini non guardate il processo di biscardi

17 Febbraio 2006 5 commenti


IL PROCESSO DI BISCARDI

La Juventus prende atto a malincuore che il Processo di Biscardi, da alcune settimane, lâha presa di mira dilatando gli errori arbitrali a suo vantaggio, tacendo su quelli a suo danno e ignorando completamente quelli favorevoli allâInter.

La Juventus non vuole pensare che questo dipenda dalla posizione del dottor Tronchetti Provera, proprietario dellâemittente ed azionista importante della società nerazzurra. Ma, di fronte ad una evidente parzialità della trasmissione, considera superfluo parteciparvi con i propri dirigenti e giocatori.

Invita, quindi, i suoi tifosi a seguire trasmissioni più obiettiv

mancini… la juve? irragiungibile… poveraccio

13 Febbraio 2006 1 commento


Trionfo a San Siro!

La Juventus a San Siro ritrova Chiellini sulla fascia sinistra, mentre Balzaretti si sposta a destra al posto dellâindisponibile Zambrotta. In avanti la coppia dâattacco è formata da Ibrahimovic e Trezeguet. Proprio Chiellini, in avvio, si rende protagonista di un ottimo recupero su Martins lanciato in contropiede. La partita è vivace: allâ8â Ibrahimovic devia di testa un cross di Camoranesi, ma Julio Cesar respinge. Il gioco era comunque fermo per un fallo dello stesso svedese. Un minuto dopo ci prova Cambiasso con un sinistro dal limite, ma Buffon blocca a terra. Allâ11â è il portiere dellâInter a deviare una conclusione di Emerson da fuori area, mentre al 13â il destro di Camoranesi, da posizione molto angolata, viene deviato in angolo da Samuel. Il centrale nerazzurro va alla conclusione personale quattro minuti dopo, ma manda altissimo. Al 24â ci prova Adriano di testa, ma la sua conclusione viene deviata in angolo da Emerson e tre minuti più tardi si fa vedere Martins, con un sinistro rasoterra bloccato da Buffon. Il portiere bianconero è attento anche al 37′, quando controlla senza problemi un destro di Figo da fuori area. Al42â Adriano mette in rete un calcio di punizione, che doveva però essere battuto “di seconda”; il brasiliano calcia invece direttamente a rete, quindi il suo gol non è valido e si riprende con una rimessa per la Juventus. Nel finale di tempo ci provano Martins e ancora Adriano, ma Buffon fa buona guardia.

Durante lâintervallo i due tecnici non effettuano sostituzioni e la ripresa inizia con un ritmo più basso rispetto al primo tempo, tanto che si devono attendere 12 minuti per assistere ad unâazione pericolosa: Martins se ne va sulla destra e serve Adriano in area, ma il brasiliano viene anticipato da un perfetto intervento di Thuram che, due minuti più tardi, è ancora puntuale e mette il corpo tra la porta e il pallone calciato da Martins che stava per approfittare di unâincertezza di Cannavaro. Al 17â ci prova Kily dal limite, ma sbaglia completamente la mira. Nel momento migliore dei nerazzurri, la Juve ha una fiammata e trova il gol al 18â: Camoranesi controlla un bel lancio di Cannavaro e mette in mezzo un perfetto cross rasoterra per Ibrahimovic che in corsa, di sinistro, mette in rete. (0-1). Lo svedese esce poco dopo dal campo, lasciando il posto a Del Piero. LâInter attacca a testa bassa e trova il pareggio al 29âcon Samuel che di testa devia alle spalle di Buffon un cross dalla bandierina.(1-1). Al 37â Del Piero calcia una punizione alta di poco, ma tre minuti dopo, da poco più di venti metri, non sbaglia: pennellata nel sette, ancora da calcio piazzato, e gol dellâ1-2. LâInter tenta di reagire e, in pieno recupero, centra la traversa con un calcio di punizione di Recoba, sul pallone arriva Burdisso, ma a Buffon ormai battuto, non riesce a deviare in rete. Eâ lâultimo brivido di una partita magnifica, che la Juventus fa sua, consolidando il primato in classifica.

juve-parma 1-1 "san siro stiamo arrivando"

8 Febbraio 2006 3 commenti


A tre soli giorni di distanza dalla sfida con lâUdinese, al Delle Alpi arriva il Parma, che la Juventus affronta con il ritrovato Vieira a centrocampo e con la coppia dâattacco Del Piero-Ibrahimovic.
In avvio le squadre tengono un ritmo piuttosto basso e per i primi dieci minuti non si assiste ad azioni degne di nota. Al 13â una fiammata di Ibrahimovic accende lâentusiasmo del pubblico: gran palla dello svedese per Del Piero, dribbling secco del capitano e tocco per Mutu che, defilato, prova a rimettere in mezzo, ma il suo traversone viene deviato in angolo. Al 20′ Corradi prova il destro da trenta metri, ma sbaglia completamente la mira, mentre sette minuti più tardi Vieira prova ad imbeccare Ibrahimovic con un lungo lancio, ma lo svedese, comunque anticipato dallâuscita di Guradalben, è in posizione irregolare. Il Parma si rende pericoloso al 33â quando Marchionni mette in movimento Corradi, che scatta in posizione regolare e anticipa l’uscita di Buffon con un tocco al volo, ma mette a lato. La Juventus risponde al 35â con un destro di Balzaretti dal limite, respinto da Guardalben. I bianconeri non affondano e il Parma ne approfitta: al 39′ Bresciano mette in mezzo dalla sinistra un cross rasoterra che arriva sui piedi di Dessena, libero a centro area, conclusione angolata e palla in rete (0-1). La Juventus reagisce e allo scadere del tempo agguanta il pareggio: lungo lancio di Mutu per Ibrahimovic che supera Couto un velocità e di destro fulmina Guardalben. (1-1)

Capello inizia la ripresa con Trezeguet al posto di Ibrahimovic e dopo appena cinque minuti sostituisce Zambrotta con Blasi. Al 7â Emerson prova il sinistro da fuori area, ma Guardalben blocca. Il portiere emiliano si rende ancora protagonista al 12â, quando respinge una splendida conclusione al volo di Mutu, su cross di Nedved. Al 14â ci provano prima Emerson e poi Del Piero dal limite, ma entrambe le conclusioni terminano alte. Quattro minuti più tardi, unâincertezza di Blasi libera Corradi in area, ma la punta, a tu per tu con Buffon, mette incredibilmente a lato. Al 20â Nedved lancia Trezeguet in area, ma il francese è anticipato dallâuscita di Guardalben. Al 23â la Juventus va vicinissima al gol con Del Piero, che calcia una splendida punizione, ma colpisce in pieno la traversa. I bianconeri cercano con insistenza il gol del vantaggio: al 26â ci provano sia Mutu che Del Piero con due conclusioni dal limite, entrambe ribattute dalla difesa emiliana. Cinque minuti dopo è Trezeguet ad alzare troppo di testa un cross di Nedved.
Il francese va alla conclusione anche al 41â, ma il suo tiro dal limite viene deviato in angolo. Al 43â Camoranesi mette in mezzo dalla destra, sul pallone si avventa Vieira che viene però atterrato in piena area: è rigore. Del Piero si incarica della battuta e calcia di potenza, ma colpisce ancora una volta la traversa. La Juve tenta ancora il forcing nel finale, ma non riesce a sfondare. Termina 1-1.

JUVENTUS-PARMA 1-1

RETI: 39â p.t. Corradi, 45â p.t. Ibrahimovic

JUVENTUS: Buffon, Zambrotta (5â s.t. Blasi), Thuram, Cannavaro F., Balzaretti; Mutu (36â s.t. Camoranesi), Camoranesi, Emerson, Nedved; Del Piero, Ibrahimovic (1â s.t. Trezeguet).
A disposizione: Abbiati, Chiellini, Kovac, Zalayeta.
All. Capello

PARMA: Guardalben (34â s.t. Bucci); Bonera, Cannavaro P., Couto, Contini; Marchionni, Grella, Bresciano, Dessena, Bolano (32â s.t. Cigarini); Corradi
A disposizione: Rossi, Camara, Mattiuzzo, Paponi, Ruopolo.
All. Beretta

ARBITRO: Palanca
AMMONITI : 37â s.t. Contini

SPETTATORI: 25.719
INCASSO: 333.437 Euro

Mercoledì c?è Juventus-Parma

6 Febbraio 2006 1 commento

Mercoledì sera si gioca la ventiquattresima giornata di Serie A, con la Juventus impegnata al Delle Alpi contro il Parma. A soli tre giorni dal match contro l?Udinese, i bianconeri tornano perciò in campo davanti ai propri tifosi, per cercare di conquistare la ventunesima vittoria, la tredicesima consecutiva in casa in questa stagione delle meraviglie. L?avversaria non è però delle più facili, e darà del filo da torcere alla corazzata bianconera.

La classifica dei gialloblu, pur avendo vissuto qualche sussulto di ripresa, rimane rischiosa, e per scongiurare l?incubo della retrocessione o dei playoff, già vissuto lo scorso anno, i ragazzi di Beretta hanno bisogno di far punti in ogni occasione. Perciò non si tireranno indietro nemmeno di fronte alla capolista. Con 26 gol segnati, il Parma è una delle formazioni più prolifiche della medio-bassa classifica.

Mantenere il feeling con il gol, permetterebbe a Beretta ed ai suoi ragazzi di puntare a pieno titolo alla salvezza e di giocarsi le proprie carte anche al Delle Alpi. Contro una Juventus che con l?Udinese ha raggiunto la dodicesima vittoria casalinga consecutiva. Un successo sofferto, ottenuto grazie alla grinta dei giocatori bianconeri, che, stringendo i denti, sono riusciti a superare l?accorta retroguardia friulana, andando in rete con Del Piero dopo aver sfiorato il gol per quasi un?ora. Fatto dodici, contro il Parma i bianconeri puntano a fare tredici?vittorie al Delle Alpi, naturalmente.