Archivio

Archivio Dicembre 2005

Di nuovo in campo

29 Dicembre 2005 Commenti chiusi

La Juventus ha ripreso la preparazione sul terreno del centro Sisport. Dopo una settimana di vacanza, i bianconeri, hanno svolto una seduta di allenamento intensa, con tanta corsa, stretching e una partitella conclusiva.
Gli uomini a disposizione di mister Capello per lâallenamento odierno erano diciotto: i portieri Abbiati, Bonnefoi, Buffon e Chimenti, i difensori Balzaretti, Cannavaro, Chiellini, Kovac, Pessotto, Zambrotta e Zebina, i centrocampisti Blasi, Nedved e Vieira e gli attaccanti Del Piero, Ibrahimovic, Mutu e Trezeguet.
Domani, come da programma si unirà al gruppo anche Birindelli, oltre a Olivera e Zalayeta, che per le festività natalizie si sono recati in Uruguay, e a Camoranesi e Thuram, di ritorno rispettivamente da Argentina e Guadalupa.
Il 2 gennaio, infine, rientreranno anche Emerson e Giannichedda che si erano allenati nei giorni 22 e 23 dicembre, quando il resto della squadra era già in vacanza.

Buone feste!

25 Dicembre 2005 Commenti chiusi

La Juventus si congeda dal 2005 con in tasca il titolo di campione d’inverno, che sta a dimostrare quanto di buono è stato fatto in questa prima parte della stagione. La squadra di Capello arriva alla sosta natalizia con 46 punti, otto di vantaggio rispetto alla seconda in classifica, sei in più rispetto allo scorso campionato. Ha alzato a nove il record di vittorie iniziali consecutive, ha sempre vinto al Delle Alpi, ha il secondo miglior attacco della serie A, con 38 gol realizzati e la difesa meno battuta, con solo nove reti subite. Soprattutto, ha regalato spettacolo, grazie alla classe purissima dei suoi campioni.

Mister Capello e il suo staff sono stati capaci di esaltare le qualità di ogni singolo giocatore, permettendo alla squadra di volare e ai fenomeni bianconeri di togliersi grandi soddisfazioni personali. Come Trezeguet che ha superato prima quota 100 gol con la Juve, poi ha scavalcato Platini fermo a 104, quindi ha raggiunto Baggio a 115 e ora punta dritto a John Hansen a 124, per divenire il primo bomber straniero della storia. Una storia già riscritta da Alex Del Piero, che con 182 reti ha raggiunto Boniperti in testa alla classifica dei goleador bianconeri di tutti i tempi e che nel 2006 diventerà il migliore di tutti. Esattamente come la Juventus!

Tanti auguri a tutti i nostri tifosi, che ci seguono attraverso juventus.com, perché trascorrano un Natale felice e si preparino ad un 2006 ricco di soddisfazioni e di tanti altri successi. La Juventus, da parte sua, ce la metterà tutta per continuare a farci sognare, proprio come ha fatto nel 2005, dodici mesi magici, vissuti sempre in testa, che ci hanno portato il 28° scudetto e ora un’altra annata da vivere da protagonisti!

juve solo juve! buon natale a tutti

22 Dicembre 2005 2 commenti

Juventus (punti in classifica: 46)
Statistiche della stagione 2005/2006
Gol fatti
38
Gol subiti
9
Tiri / Tiri nello specchio
252/106
Pali colpiti
3
Passaggi
7953
Passaggi riusciti
5982
Contrasti
432
Contrasti vinti
359
Falli fatti
376
Falli subiti
425
Ammonizioni
30
Espulsioni
1
Fuorigioco
74
Rigori concessi
1
La Rosa
Compaiono solo i giocatori che sono andati a referto in almeno un incontro

PORTIERI
Nome
G
Min
Gol subiti
Parate
Rigori parati
Buffon
0
Chimenti
3
191
3
6
0
Bonnefoi
0
Abbiati
15
1249
6
35
0

DIFENSORI
Nome
G
Min
Contrasti / Vinti
Passaggi / Utili
Thuram
11
831
37/30
548/453
Pessotto
6
359
11/9
222/175
Zambrotta
18
1530
58/48
843/637
Birindelli
0
/
/
Zebina
2
9
0/0
7/5
Chiellini
11
785
36/30
549/381
Cannavaro
17
1440
36/29
644/519
Kovac
9
609
20/18
243/191
Balzaretti
4
60
1/1
40/27
Criscito
0
/
/
Gladstone
0
/
/
Della Valentina
0
/
/

CENTROCAMPISTI
Nome
G
Min
Contrasti / Vinti
Passaggi / Utili
Nedved
17
1214
40/26
621/448
Camoranesi
17
974
31/27
638/433
Olivera
0
/
/
Masiello
0
/
/
Blasi
7
464
22/17
255/220
Emerson
16
1394
45/42
948/771
Vieira
13
1080
44/31
803/675
Giannichedda
7
568
29/27
204/170

ATTACCANTI
Nome
G
Min
Tiri / Gol
Pali e traverse
Trezeguet
16
1045
39/16
2
Del Piero
14
632
24/5
1
Zalayeta
11
246
7/1
0
Ibrahimovic
16
1065
54/3
0
Mutu
13
769
30/4
0

Le dichiarazioni di Giraudo

16 Dicembre 2005 1 commento

(ANSA) – TORINO, 15 DIC – “Per il futuro saremo durissimi” soprattutto con i “cosiddetti scienziati” che vengono chiamati nei processi. L’ amministratore delegato della Juventus, Antonio Giraudo, è tornato a parlare dell’ assoluzione di ieri in Appello nel processo che l’ ha visto imputato per doping insieme col medico sociale del club bianconero, Riccardo Agricola. Lo ha fatto in un’ intervista per ‘Radio Repubblica’. Giraudo se l’ è presa “con certi personaggi squalificanti e faziosi. Saremo durissimi in particolare con quelli e cercheremo di tutelarci”. “La vicenda la consideriamo strachiusa – ha aggiunto Giraudo – il dispositivo della sentenza è straordinario e chiarisce in maniera inequivocabile quello che è stato un teorema montato dal pm Guariniello, assistito da alcuni cosiddetti scienziati che farebbero bene a stare zitti. Invece oggi il dottor D’ Onofrio, perito del giudice, ha dimostrato con le dichiarazioni sui giornali, con i suoi interventi una faziosità di cui dovrebbe vergognarsi”. Secondo Giraudo quello dell’ accusa è stato “un teorema basato sul nulla, come dimostra la sentenza. Siccome le sentenze si rispettano bisognerebbe che tutti le rispettassero. Anche quelli che vengono chiamati scienziati nei processi tengono posizioni completamente diverse, opposte l’ una all’ altra”. (ANSA).

Juventus – Cagliari 4-0

12 Dicembre 2005 Commenti chiusi

La Juventus domina dal primo allâultimo minuto la sfida contro il Cagliari. Il poker è frutto di una doppietta di Trezeguet, un gol di Nedved e unâautorete di Vignati

La squadra di Capello ha in mano la partita fin dal primo minuto. Ne passano dieci e arriva il primo gol: al limite dellâarea Vieira controlla bene il pallone e serve Trezeguet, tiro ravvicinato del francese che viene respinto dal portiere, palla a Nedved che a porta vuota mette in rete (1-0). Juventus ancora in avanti al 13â con un cross di Mutu per Trezeguet, ma il portiere in uscita lo anticipa. Al 18â il raddoppio: tacco di Ibrahimovic per Mutu, assist per Trezeguet che di destro insacca (2-0). Al 27â una bella conclusione di Nedved dalla distanza finisce alta, mentre al 33â il ceko serve Trezeguet, ma il suo sinistro al volo finisce fuori di poco. Si ripete Nedved al 33â che, servito da Chiellini, con un bel destro sfiora la traversa. Al 37â ancora Juventus vicina al gol: Trezeguet lancia Mutu che entra in area e prova a battere a rete, ma il portiere si salva in angolo. Al 42â si fa vedere il Cagliari: Langella prova ad impensierire Abbiati con un tiro deviato in angolo. Sugli sviluppi del corner, Lopez colpisce di testa, Abbiati alza sopra la traversa. Al 45â Ibrahimovic prova un destro dalla distanza neutralizzato da Campagnolo.

Nellâintervallo Sonetti lascia negli spogliatoi Conti e inserisce Budel. Il Cagliari prova a farsi avanti con Gobbi il cui sinistro è fuori misura. Poi è tutta Juve, strepitosa. Al 7â Vieira serve Ibrahimovic, gran destro dello svedese dal limite, il portiere respinge, arriva Trezeguet ma lâarbitro ferma lâazione per fuorigioco del francese. Lâazione del terzo gol è splendida: allâ8â Ibrahimovic apre per Nedved, cross basso per Trezeguet che di destro batte Campagnolo (3-0). Una sostituzione per parte al 12â: Del Piero rileva Ibrahimovic, Cossu entra al posto di Langella. Al 18â Suazo prova il tiro, parato da Abbiati. Al 23â arriva il quarto gol bianconero, che in realtà è un autogol: Trezeguet approfitta del retropassaggio di un avversario, evita il portiere e batte a rete, ma il suo tiro finisce sul palo, Vignati tenta di intervenire sul pallone e lo manda in porta (4-0). Alla mezzora Capello fa entrare Blasi al posto dellâinfortunato Giannichedda. Al 36â ultimo cambio per i bianconeri, fuori Nedved dentro Pessotto. La Juventus controlla la partita fino al termine e con questa vittoria continua la sua marcia solitaria in testa alla classifica.

JUVENTUS â CAGLIARI 4-0

RETI: 10âpt Nedved, 18âpt e 8âst Trezeguet, 23âst Vignati (aut)

JUVENTUS: Abbiati; Zambrotta , Thuram, Cannavaro, Chiellini; Mutu, Giannichedda (29âst Blasi), Vieira, Nedved (36âst Pessotto); Ibrahimovic (12âst Del Piero), Trezeguet.
All. Capello.
A disposizione: Chimenti, Kovac, Balzaretti, Olivera.

CAGLIARI: Campagnolo; Lopez, Vignati, Bizera, Agostini; Esposito, Conticchio (23âst Capone), Conti (1âst Budel), Gobbi; Suazo, Langella (12âst Cossu).
All. Sonetti.
A disposizione: Tomasig, Cocco, Pani, Pisano.

ARBITRO: Mazzoleni
AMMONITI: 38âpt Agostini, 2âst Bizera, 38âst Lopez
SPETTTATORI: 27.587
INCASSO: 361.327

A Vienna a caccia del primato

6 Dicembre 2005 Commenti chiusi

Battuta anche la Fiorentina, la Juventus volerà domani in direzione Vienna. Ad attenderla nella capitale austriaca i giocatori del Rapid Vienna, contro i quali i bianconeri disputeranno lâultimo incontro del Gruppo A di Champions League. La squadra di Capello, già qualificata agli ottavi di finale della manifestazione europea, cercherà di conquistare unâaltra vittoria e chiudere il girone al primo posto.

Al momento, infatti, la classifica vede la Juventus ed il Bayern Monaco appaiate in testa con 12 punti. Seguono i belgi del Bruges a quota 6 e gli austriaci del Rapid Vienna, ancora a 0 punti. I precedenti tra le due squadre danno per favorita la Juventus, che nella sua storia ha vinto quattro dei cinque incontri disputati contro i viennesi. Lâultimo successo risale al 27 settembre scorso, quando al Delle Alpi la formazione di Capello vinse per 3-0, reti di Trezeguet, Mutu e Ibrahimovic.

Per conquistare il primato nel girone, i bianconeri dovranno vincere e sperare di essere premiati dalla differenza reti. Se i gol segnati finora sono 9 per entrambe le squadre, la situazione in classifica, vede comunque il Bayern in leggero vantaggio, avendo subito finora tre reti, una in meno della Juventus.