Archivio

Archivio Settembre 2005

Juventus ? Rapid Vienna 3-0

27 Settembre 2005 Commenti chiusi

Nell?esordio casalingo in Champions League, la Juventus batte il Rapid Vienna per grazie ai gol di Trezeguet, Mutu e Ibrahimovic. La squadra di Capello domina la partita, mentre gli avversari si rendono pericolosi solo in un paio di occasioni all?inizio della ripresa. Fin dall?avvio si vede la determinazione dei bianconeri, che ci provano subito con Nedved, poi con Ibrahimovic ed Emerson con tiri dalla distanza e con Trezeguet di testa. Al 18? Ibrahimovic mette in mezzo, respinge un difensore, tiro di Camoranesi che finisce sull?esterno della rete. Al 26? su azione portata avanti da Camoranesi, Nedved prova la conclusione, alta. Il gol del vantaggio bianconero arriva un minuto più tardi: cross dalla sinistra di Zambrotta per Trezeguet che, appostato sotto porta, di destro segna l?1-0. Al 34? bella azione Ibrahimovic ? Nedved, il ceko serve in area Camoranesi che prova la deviazione vincente, ma il pallone finisce a lato.

Nella ripresa il Rapid Vienna manda in campo Lawaree che all?11? di sinistro impegna Abbiati. Passano pochi minuti e il Rapid si rende ancora pericoloso con Hofmann, il cui tiro termina alto. La Juventus torna padrona assoluta del gioco e lo sarà fino alla fine. Su angolo di Camoranesi, palla a Emerson che manda alto. Al 28? bella azione di Ibrahimovic che si fa tutto il campo, arriva al limite dell?area e, ostacolato dai difensori, riesce comunque a servire Nedved, ma il tiro del ceko termina alto. Altra occasione per la squadra di Capello alla mezzora: Del Piero serve Ibrahimovic, il cui tiro viene respinto dal portiere. Al 36? bella conclusione di Del Piero deviata in angolo. Sugli sviluppi del corner, il tiro di Emerson finisce di poco a lato. Un minuto più tardi arriva il raddoppio: Mutu scappa sulla sinistra, entra in area e fa partire un sinistro preciso che batte Payer (2-0). Al 40? arriva anche il 3-0: Nedved serve in area Ibrahimovic che di destro insacca. Lo svedese festeggia il suo primo gol in Champions League, la Juventus la sua seconda vittoria in due partite che le permette di guidare la classifica del girone A a punteggio pieno

JUVENTUS-RAPID VIENNA 3-0
RETI: 27?pt Trezeguet, 37?st Mutu, 40?st Ibrahimovic
JUVENTUS: Abbiati; Pessotto, Thuram, Cannavaro, Zambrotta; Camoranesi (20?st Mutu), Emerson, Giannichedda (38?st Blasi), Nedved; Ibrahimovic, Trezeguet (14?st Del Piero). All. Capello. A disposizione: Bonnefoi, Kovac, Chiellini, Blasi, Del Piero, Mutu, Zalayeta.
RAPID VIENNA: Payer; Dober (31?st Martinez), Valachovic, Bejbl, Adamski; Hofmann, Korsos, Hilinka, Ivanschitz; Kincl, Akangunduz (8?st Lawaree). All. Hickerseberger. A disposizione: Hedl, Labant, Garics, Martinez, Dollinger, Lawaree, Prenner
ARBITRO: Hansson (SWE)
AMMONITI: 2′st Valachovic
SPETTATORI: 11.156
INCASSO: 197.175

Capello: ?E? una grande Juve?

24 Settembre 2005 Commenti chiusi

?Il Tardini è sempre un campo difficile. Il Parma ha giocatori di qualità e non mi pare proprio che abbiano problemi in difesa. Inoltre le squadre che giocano contro di noi si esaltano sempre, quindi dovremo essere molto concentrati?.

La Juventus è attesa dalla seconda trasferta consecutiva in quattro giorni e Fabio Capello cerca di dosare le energie dei suoi: ?Per poter andare avanti in un campionato difficile come questo è necessario il turnover, specie se consideriamo il fatto che molti giocatori, quando ci sarà la pausa, giocheranno con le rispettive Nazionali. Per fortuna in questo momento ho ampia disponibilità. Avere l?imbarazzo della scelta è un bene e spero che sia sempre così, anche se, naturalmente, mi spiace quando dò la formazione e devo lasciare fuori dei giocatori che meriterebbero comunque di scendere in campo?.

A Parma potrebbe arrivare il momento di Mutu? ?Devo ancora decidere. Mutu sta facendo molto bene, come tutti gli altri. Ho a disposizione cinque attaccanti e tutti stanno lavorando con grande impegno. Ci sarà bisogno di tutti, perché in questo momento c?è un?overdose di impegni. Basti pensare che, solitamente, guardavo le cassette delle partite dopo uno o due giorni, ora non faccio in tempo. Dovremo abituarci a questi ritmi?.

A Parma Capello siederà per la 600° volta su una panchina di serie A; vista la qualità della Juve attuale, è naturale chiedergli se, pur avendo allenato sempre grandi formazioni, questa sia la sua squadra più forte: ?Non si può rispondere: il calcio si evolve di continuo, aumenta il pressing, la velocità e ogni periodo ha le sue squadre. Quello che posso dire con assoluta certezza è che questa è una grande Juve?.

Udinese ? Juventus 0-1

21 Settembre 2005 Commenti chiusi

Un?altra preziosa vittoria per la Juventus che ha la meglio sull?Udinese grazie al gol di Vieira realizzato al 37? del primo tempo. Capello ripropone Blasi esterno destro difensivo e fa esordire Giannichedda a centrocampo a dar manforte a Emerson e Vieira. In attacco Del Piero e Ibrahimovic tentano fin dai primi minuti di impensierire De Santis che al 13? esce bene sullo svedese servito dal capitano. Al 17? Nedved approfitta di un errore di Felipe e serve Ibrahimovic che ci prova con un pallonetto di esterno destro, alto. Pochi secondi dopo, l?unico pericolo per la porta di Abbiati, un tiro dalla distanza di Vidigal che termina sul fondo. Al 21? bello scambio Del Piero ? Ibrahimovic, che non riesce a controllare bene il pallone sulla linea di fondo. Passa un minuto e lo svedese serve il capitano, sinistro parato. Il meritato gol del vantaggio arriva al 37?: cross lungo di Blasi, il colpo di testa di Del Piero favorisce l?inserimento di Vieira che da due passi insacca (0-1). Per il centrocampista francese è il secondo gol nel nostro campionato in quattro partite. Festeggiano i bianconeri che al 39? potrebbero raddoppiare con Ibrahimovic, ma De Santis salva.

Nella ripresa è ancora la Juventus a rendersi pericolosa per prima, all?11?, con una bella punizione di Emerson sulla quale nessuno dei compagni trova la deviazione vincente. Poi la reazione della squadra di Cosmi a caccia del pareggio. Al 21? Di Michele entra in area dalla sinistra, Cannavaro è bravo a chiudere. Splendido il salvataggio di testa di Kovac su pallonetto di Di Natale (23?) che cinque minuti più tardi impegna Abbiati con un tiro piuttosto centrale. Più difficile invece la parata che il portiere bianconero si inventa al 30? per anticipare Vidigal su centro di Rossini. La Juventus riprende in pugno la situazione e nel finale potrebbe raddoppiare. Al 37? Ibrahimovic, servito da Camoranesi, salta un avversario e prova a infilare la porta di esterno destro, ma il pallone termina alto e al 43?, su cross di Emerson, Vieira di testa prova a fare il bis, ma il pallone termina fuori

UDINESE ? JUVENTUS 0-1
RETI: 37?pt Vieira
UDINESE: De Sanctis; Bertotto, Natali, Felipe, Pinzi (20?pt Zenoni); Vidigal, Obodo (1?st Rossini), Muntari, Candela; Di Natale, Di Michele (33?st Barreto). All. Cosmi. A disposizione: Paoletti, Motta, Sensini, Mauri.
JUVENTUS: Abbiati; Blasi, Kovac, Cannavaro, Zambrotta; Giannichedda, Emerson, Vieira, Nedved (26?st Camoranesi); Del Piero (26?st Zalayeta), Ibrahimovic. All. Capello. A disposizione: Bonnefoi Chiellini, Pessotto, Balzaretti, Mutu.
ARBITRO: Ayroldi
AMMONITI: 23?pt Obodo, 18?st Bertotto, 22?st Natali, 26?st Nedved

Verso Udinese-Juventus

19 Settembre 2005 Commenti chiusi

La quarta giornata di campionato, in programma mercoledì 21 settembre, si gioca allo stadio Friuli di Udine. La Juventus affronta in trasferta l?Udinese del nuovo allenatore Serse Cosmi, chiamata a riscattare il passo falso di domenica a Firenze.

I friulani, reduci da una stagione brillante, nella quale sono riusciti a conquistare il quarto posto in campionato ed approdare, per la prima volta nella loro storia, in Champions League, stanno confermando le loro potenzialità, tanto in Europa, quanto nel campionato italiano. E dire che rispetto alla passata stagione i cambiamenti ci sono stati: oltre all?avvicendamento in panchina, che ha visto l?ex tecnico del Genoa prendere il posto di Luciano Spalletti, non ci sono più i centrocampisti Pizarro e Jankulovski, giocatori chiave degli scorsi anni. Al loro posto sono comunque arrivati elementi di qualità e quantità come Obodo dalla Fiorentina e Vidigal dal Livorno.

Altre novità sono Candela in difesa, Rossini e l?emergente Barreto in attacco. I fari della squadra rimangono Di Michele e soprattutto Iaquinta, che a suon di gol si sta ritagliando uno spazio importante anche nella Nazionale di Marcello Lippi. La Juventus finora ha vinto e convinto, unendo ai risultati, un gioco a tratti irresistibile e contro l?Udinese è attesa ad un banco di prova importante, in quella che sicuramente la gara più impegnativa di questo inizio di stagione.

emerson

17 Settembre 2005 Commenti chiusi


?Incontrare l?Empoli, il Bruges e l?Ascoli, per noi, non deve fare alcuna differenza. Il nostro primo obiettivo è la Champions, ma non dobbiamo dimenticare il campionato. Conquistare uno scudetto non è una cosa che capita tutti i giorni, ma per farcela, dobbiamo vincere anche contro le ?piccole?.?

Emerson tiene alta la tensione: dopo la splendida gara di Bruges, i bianconeri vogliono ripetersi anche in campionato domenica contro l?Ascoli, continuando non solo a vincere, ma anche a regalare spettacolo come hanno fatto finora: ?Stiamo giocando bene e questo ci dà convinzione nei nostri mezzi e maggior personalità. La nostra mentalità è vincente, come è sempre stato, ma quest?anno soffriamo meno gli avversari rispetto al passato. Merito dell?arrivo di Vieria? Sicuramente. L?intesa con lui migliora partita dopo partita. Anche l?attacco è in gran forma, ma il merito è di tutta la squadra?.

A proposito di attacco, il Puma non perde l?occasione di congratularsi con Trezeguet per i 100 gol in bianconero: ?Complimenti davvero! Arrivare a certi traguardi non è da tutti. Non abbiamo festeggiato il traguardo in modo particolare, ma congratularsi con David è il minimo?.

Tornando al campionato, la Juve, al momento, sembra avere una marcia in più rispetto alle dirette avversarie, ma Emerson placa i facili entusiasmi: ?Come ho detto stiamo giocando bene e ne sono felice, ma non credo proprio che Inter e Milan siano in difficoltà; secondo me stanno bene e sono forti anche loro. La strada è lunga e può capitare di incontrare formazioni che in casa giocano bene e riescano a metterti in difficoltà, quindi dovremo stare attenti, per evitare che anche a noi capititno dei passi falsi?.

Bruges ? Juventus 1-2

14 Settembre 2005 Commenti chiusi

Una splendida Juve domina la prima gara stagionale di Champions League e porta a casa da Bruges tre punti preziosi grazie ai gol di Nedved e Trezeguet, al suo 100esimo centro in maglia bianconera. Il predominio della squadra di Capello si vede fin dall?inizio, come dimostrano le sette palle gol confezionate nei primi venti minuti. La prima, al 6?, è di Ibrahimovic, ma il suo tiro in diagonale termina a fil di palo (2?). Al 6? una bella conclusione da venti metri di Nedved, servito dallo svedese, sfiora la traversa. Due minuti più tardi, bella apertura di Vieira per Ibrahimovic, cross al centro per Nedved il cui tiro viene respinto dal portiere Stijnen in gran giornata, visto che al 9? salva su tiro di Trezeguet da ottima posizione, all?11? su una grande conclusione dalla distanza di Zambrotta e al 17? prima su Ibrahimovic, poi su Trezeguet. Al 27? Vieira serve Trezeguet il cui tiro incrociato termina a lato. Al 36? ancora Trezegol, su cross di Blasi, colpisce l?incrocio dei pali. Il Bruges subisce e prova a rendersi pericoloso nei pochi spazi che riesce a trovare, come al 20? quando un colpo di testa di De Cock finisce fuori o al 31? quando, su angolo di Balaban, un pallone insidioso viene allontanato sotto porta da Zambrotta. Nei minuti finali del primo tempo Trezeguet si vede respingere un tiro e un colpo di testa dal portiere Stijnen.

La ripresa inizia a formazioni invariate, ma dopo 7? il Bruges sostituisce Portillo con Blondel. La squadra di Capello ci prova in avvio con Zambrotta, la cui conclusione termina sul fondo, poi con Ibrahimovic che nella zona del calcio d?angolo ruba palla a De Cock, entra in area, ma manda alto. Il Bruges si fa vivo al 12? con una conclusione di Vermant che finisce a lato. Il meritato gol del vantaggio bianconero arriva al 21?: punizione perfetta di Nedved che batte Stijnen (0-1). La Juventus, sempre padrona del gioco, raddoppia al 30?: assist di Camoranesi per Trezeguet che con un pallonetto supera Stijnen. Per Trezegol è il gol numero 100 in maglia bianconera, un traguardo che lo proietta nella classifica dei migliori bomber di tutti i tempi. Il nostro magazziniere Franco Monetta da bordo campo sfoggia una maglia preparata appositamente per l?attesa occasione. Potrebbe arrivare anche il terzo gol, ma il tiro di Ibrahimovic viene respinto sulla linea di porta. Nel finale di gara il Bruges ha uno slancio d?orgoglio, segna un gol con Yulu Matondo e crea qualche altro pericolo alla porta bianconera

BRUGES-JUVENTUS 1-2
RETI: 21?st Nedved, 30?st Trezeguet, 40?st Yulu Matondo
BRUGES: Stijnen; Spilar, Maertens, Valgaeren (29?st Simoes De Oliveira); De Cock, Vermant (39?st Leko), Englebert, Vanaudenaerde; Yulu Matondo, Portillo (7?st Blondel), Balaban. All. Ceulemans. A disposizione: Verbauwhede, Dufer, Serebrennikov, Leko, Roelandts.
JUVENTUS: Abbiati, Blasi, Kovac, Cannavaro, Zambrotta, Camoranesi (90? Giannichedda), Emerson, Vieira, Nedved, Trezeguet (90?st Zalayeta), Ibrahimovic. All. Capello. A disposizione: Chimenti, Chiellini, Del Piero, Mutu, Giannichedda, Zalayeta, Gladstone.
ARBITRO: Luis Medina Cantalejo (Spagna)
AMMONITI: 41?pt Vieira, 20?st Spilar, 32?st Kovac, 34?st Nedved

totti totti totti la canzone dell’estate

11 Settembre 2005 Commenti chiusi


QUESTA E’ STUPENDA !!!

QUESTA L’HO TROVATA SUL MURO DEL SITO www.fronte.it

> Sulle note dell’ultima di Jovanotti….
>
> Che stai facendo? Er boro.
> Che cosa cerchi? Er pallone d’oro…
> Hai uno scopo? Ah zozzo…
> Dove ti trovi? Mo’ chiedo…
> E come vivi? Me butto…
> Di dove sei? Trigoria.
> Qual è il tuo aspetto? Meno cretino di un tempo, ma me difendo.
> A cosa pensi? Eh? Qual è il tuo impegno?
> Come? Ed il tuo tempo? Qui c’è ‘r sole…
> Che risultati hai? Nun vinco mai… Che risultati hai? Nun
> vinco mai…
> Rideno de me, de te,
> di tutto ciò che coatto c’è e che me chiamo
> Totti Totti Totti Totti Totti
> Totti Totti Totti Totti Totti
> Totti Totti Totti Totti Totti
> Totti Totti Totti Totti Totti
> Come va ‘a Roma? Male.
> Come va ‘a Juve? Tacci loro…
> Come va ‘a Roma? Male.
> Come va ‘a Juve? Tacci loro…
> Rideno de me, de te, di tutto ciò che di coatto c’è e che
> me chiamo
> Totti Totti Totti Totti Totti
> Totti Totti Totti Totti Totti
> Totti Totti Totti Totti Totti
> Totti Totti Totti Totti Totti
> Che cosa fai? Sputo.
> Quando sei in forma? Risputo…
> Innamorato? Regolare.
> E lei ti ama? Dice…
> Come va ‘a Roma? Male.
> Come va ‘a Juve? Bene.
> Che dice Sensi? Rutta…
> E la Rosella… E’ br…ava …
> Sei felice? Pe’ forza.
> Hai distrazioni? Nzacco…
> E la salute? Ma che sei Lippi?
> E la Rosella… è br…ava…
> Cosa ti piace? L’abbacchio…
> Tra il dire e il fare? Cascare…
> Cosa ti piace? Carciofi…
> Tra il dire e il fare? Sputare.
> Cosa ti piace? Ancora?
> Tra il dire e il fare? Simulare…
> Cosa ti piace? E bbasta…
> Tra il dire e il fare? Ce provo…
> Rideno de me, de te, di tutto ciò che di coatto c’è e che
> me chiamo
> Totti Totti Totti Totti Totti
> Totti Totti Totti Totti Totti
> To tti Totti Totti Totti Totti
> Totti Totti Totti Totti Totti sei
> felice? quanto quanto quanto Totti Totti Totti Totti… qual è il tuo
> impegno?
> quanto quanto quanto Totti Totti Totti Totti…
> innamorato?
> Quanto quanto quanto Totti Totti Totti Totti… come va il mondo?
> Quanto quanto quanto Totti Totti Totti Totti…

copiata dal blog romabianconera

Del Piero salta Empoli

10 Settembre 2005 Commenti chiusi

Alessandro Del Piero è stato sottoposto in mattinata ad un esame ecografico per verificare l?entità dell?infortunio muscolare patito in Nazionale. Gli accertamenti hanno confermato la presenza di una lieve contrattura all?adduttore destro e pertanto il giocatore salterà la trasferta di domenica ad Empoli, ma potrebbe tornare a disposizione per l?esordio in Champions League, mercoledì prossimo, contro il Bruges.

Mutu: ?Felice di essere tornato?

10 Settembre 2005 Commenti chiusi

?Ho segnato due gol importanti, forse più per la Nazionale che per me; io in fondo ho fatto solo il mio dovere. Certo che una doppietta, fa comunque bene al morale?.

Adrian Mutu è stato tra i protagonisti delle ultime gare di qualificazione a Germania 2006, guidando la sua Romania alla vittoria contro la Repubblica Ceca; un segnale confortante per mister Capello, in vista della gara di domenica contro l?Empoli e dell?esordio di mercoledì in Champions League: ?Sì, credo di aver lanciato un messaggio al mister, in senso positivo naturalmente: mi sto preparando bene e voglio essere pronto per quando verrà il mio turno. Per giocare in una grande squadra come la Juventus, si devono accettare le decisioni dell?allenatore e io lo faccio senza problemi. Una volta forse avrei preso in maniera diversa certe scelte, ma ora ho capito che per essere un campione, si deve pensare al bene della squadra. Sono sereno, tranquillo e prendo tutto con allegria; è bello dopo un lungo periodo di stop essere di nuovo a disposizione del mister, lottare per un posto in squadra, giocare in Nazionale?Sono tornato me stesso e ne sono felice?.

Adrian guarda poi alla sfida con l?Empoli: ?Molti di noi, in questi giorni, hanno giocato partite importanti con le rispettive Nazionali, ma non c?è il rischio che domenica ci si rilassi. Siamo dei professionisti e non importa se l?avversario di turno si chiama Empoli o Milan: dovremo comunque preparare bene la gara e dare il massimo per vincere. D?altra parte noi abbiamo sempre tenuto in grande considerazione qualsiasi squadra, affrontando ogni impegno con determinazione. Questa è la nostra forza?.

Juve: in lista Uefa anche Criscito

2 Settembre 2005 Commenti chiusi


L’ingaggio di Abbiati toglie un posto al giovane Bonnefoi – TORINO, 1 SET – Criscito prende il posto di Birindelli, fuori 5 mesi per infortunio, nella lista ufficiale comunicata dalla Juve all’Uefa per la Champions. L’ingaggio di Christian Abbiati toglie un posto,invece, al giovane portiere Landry Bonnefoi.Questi i 25 nominativi: Buffon, Chiellini, Vieira, Kovac, Pessotto, Emerson, Ibrahimovic, Del Piero, Nedved, Chimenti, Balzaretti, Criscito, Camoranesi, Trezeguet, Mutu, Zambrotta, Blasi, Thuram, Giannichedda, Olivera, Zalayeta, Gladstone, Zebina, Cannavaro, Abbiati.