Archivio

Archivio 24 Febbraio 2005

un momento nero

24 Febbraio 2005 Commenti chiusi


Juventus-Siena chiude un mese di febbraio che non ha portato troppa fortuna agli uomini di Capello, agganciati in vetta alla classifica dal Milan. Il Siena al contrario, nell?ultimo mese pare rinato. I toscani hanno avuto, per buona parte della stagione, un problema evidente: segnavano poco, pochissimo. E per una squadra che punta a ripetere quanto di buono fatto nella scorsa stagione, conquistando la salvezza, la carestia sotto porta è un male grave, che ha tenuto gli uomini di De Canio negli ultimi posti della classifica, impedendo loro di raccogliere qualche meritato punto in più.

Il potenziale in avanti, sulla carta, è di ottimo livello: Chiesa e Flo sono due attaccanti complementari, che in carriera hanno segnato valanghe di reti, eppure nei primi mesi di campionato il miglior goleador della squadra è stato Portanova, un difensore all?esordio in serie A. Nelle ultime settimane però, complice il risveglio di Chiesa, la squadra toscana ha cominciato a far fruttare il gioco espresso, colpendo la porta avversaria con maggior incisività.

Buone nuove per Luigi De Canio, che può ora contare anche sul ritrovato Chiumiento, stella della Juventus Primavera nella scorsa stagione, passato quest?anno in prestito ai toscani e autore, due settimane fa, del suo primo gol nella massima serie. La storia tra le due squadre deve ancora essere scritta. Il Siena è approdato in serie A solo lo scorso anno e quindi esiste un unico precedente con la Juventus: il 4-2 del gennaio scorso, con un Del Piero scatenato, autore di ben 3 gol.