Archivio

Archivio Gennaio 2005

sempre più soli

31 Gennaio 2005 2 commenti


Battuta l?Atalanta 2-1

Tre punti d?oro per i bianconeri che a Bergamo battono l?Atalanta per 2-1 grazie ai gol di Olivera e Del Piero (rigore) e si portano a +8 sul Milan, sconfitto in casa dal Bologna. La Juventus domina sul campo di Bergamo, soffrendo solo nei minuti finali di gara. La prima occasione per la squadra di Capello arriva al 6° quando Trezeguet fa partire un gran tiro da fuori area sul quale il portiere Calderoni compie una difficile parata. La Juventus pressa, ma non è facile avere la meglio sull?Atalanta che, se in attacco non si rende quasi mai pericolosa, fa invece buona guardia in difesa e a centrocampo tenta di ostacolare le offensive bianconere. Il meritato vantaggio arriva al 23°, quando Emerson serve lungo Olivera. L?Uruguayano, sostituto dell?infortunato Nevded, con un preciso pallonetto batte il portiere avversario, che si era avventurato fuori dai pali (0-1). Juventus in vantaggio, che cerca ancora il gol, prima con Ibrahimovic, sul quale questa volta esce bene Calderoni (30?), poi con Trezeguet, la cui deviazione su cross di Camoranesi finisce sul fondo (32°). L?Atalanta si mette in luce con un paio di punizioni di Bernardini, la prima termina alta (25°), la seconda viene parata da Buffon, al suo primo intervento della partita (35°).

Nei primi minuti della ripresa l?Atalanta pare più vivace rispetto al primo tempo, ma non crea comunque nessun pericolo ai bianconeri che invece mettono in allarme la retroguardia avversaria in più di un?occasione. Ci prova al 2° Ibrahimovic che, dopo una bella discesa sulla sinistra, manda sul fondo, poi tocca a Cannavaro, con un imperioso stacco di testa in area avversaria che termina a lato (12°). Al 18° la deviazione di Trezeguet su cross di Zambrotta finisce fuori, mentre al 23° il francese approfitta di un errore difensivo di Natali, avanza, serve Del Piero, entrato al posto di Ibrahimovic, ma Alex viene anticipato. Al 27° grande azione di Zebina sulla destra, la palla passa per Camoranesi e dopo un rimpallo arriva a Emerson, il cui gran tiro dal limite dell?area finisce fuori. Al 32° Lazzari prova la conclusione di sinistro, pallone sopra la traversa. Il raddoppio bianconero arriva al 35° è ad opera di Del Piero che segna il 2-0 grazie ad un calcio di rigore assegnato da Collina per fallo di Motta su Camoranesi. Passa un minuto e Alex sfiora ancora il gol con un bel colpo di testa che termina di poco a lato della porta atalantina. Negli ultimi minuti la squadra di casa cerca di recuperare e accorcia le distanze al 46° quando Thuram passa indietro a Buffon, il pallone rimbalza male e finisce in rete (1-2)

ATALANTA-JUVENTUS 1-2
RETI: 23°pt Olivera, 35°st Del Piero (rig.), 46°st Thuram (aut)

ATALANTA: Calderoni, Motta, Sala, Natali, Bellini, D. Zenoni, Migliaccio, Bernardini, Marcolini, Budan (20°pt Makinwa), Lazzari.
All. Rossi.
A disposizione: Taibi, Rustico, Makinwa Innocenti, Capelli, Mingazzini, Sinigaglia.

JUVENTUS: Buffon, Zebina, Thuram, Cannavaro, Zambrotta (42°st Kapo), Camoranesi, Tacchinardi, Emerson, Olivera (28° st Birindelli), Ibrahimovic (16°st Del Piero), Trezeguet.
All. Capello.
A disposizione: Chimenti, Montero, Birindelli, Appiah, Kapo, Del Piero, Zalayeta.

ARBITRO: Collina

AMMONITI: 42°pt Natali, 9°st Mingazzini, 34°st Motta, 41°st Zambrotta, 43°st Zebina

Capello: “Emuliamo Moser”

Fabio Capello è molto soddisfatto della vittoria sull’Atalanta che porta i bianconeri a 8 punti più del Milan. Il tecnico bianconero elogia la squadra: “Fisicamente stiamo bene, il problema oggi era il campo, come ha dimostrato l’autogol del finale nato da un cattivo rimbalzo del pallone. Abbiamo giocato una grande partita, contro un avversario determinato e grintoso. Sono molto soddisfatto”. Interrogato sui singoli, Capello risponde: “Sono molto contento per il gol di Del Piero, Olivera è un giocatore in continua crescita capace di giocare in diversi punti del campo, Zebina ha giocato bene, così come Thuram che ha fatto anticipi preziosi in area”. Infine sulla classifica: “Ho detto che era iniziata la discesa, vediamo se saremo bravi ad arrivare in fondo come Moser, che era bravissimo soprattutto nelle discese. Speriamo di emularlo!”

campionato

27 Gennaio 2005 1 commento


Serie A – 25 gen 2005 – 17:20

Verso Atalanta-Juventus

Per quanto l?Atalanta abbia incontrato più di una difficoltà durante la prima parte della stagione, la trasferta di Bergamo non si può considerare una formalità. Ne sono ben consci gli uomini di Capello, che sul terreno dello stadio “Azzurri d?Italia”, sono incappati in una brutta sconfitta in Coppa Italia. Non era certo quella la miglior Juve possibile, ma il 2-0 dimostra che, nonostante l?indiscutibile superiorità della rosa bianconera, l?Atalanta resta una formazione alla quale non si possono fare regali. La Juve dovrà interpretare la gara come fece nella seconda giornata del girone di andata, quando stese i bergamaschi con una doppietta di Trezeguet. David andò a segno anche nella partita di ritorno degli ottavi di Coppa Italia, il 13 gennaio scorso, nella sua prima gara dopo l?infortunio alla spalla, e nell?ultima vittoria della Juventus a Bergamo, il 9 settembre del 2001: un 2-0 firmato da Del Piero e dal francese.
Le statistiche sono con i bianconeri, che contro i nerazzurri hanno collezionato, in 45 incontri, 17 vittorie, a fronte di 7 sole sconfitte, anche se il risultato più frequente, è il pareggio: per ben 21 volte infatti Atalanta e Juventus hanno fatto registrare il segno x in schedina.

juventus-real madrid

20 Gennaio 2005 Commenti chiusi


Boom di vendite sul web!

Va a gonfie vele la prevendita per la grande sfida Juventus ? Real Madrid, che è partita sul nostro sito ufficiale Juventus.com il 14 gennaio. Nel primi quattro giorni di vendita sono stati acquistati ben 10.000 biglietti. Ma il dato più curioso è la provenienza degli acquirenti. Circa 1200 sono gli italiani che si sono collegati alla nostra pagina web per aggiudicarsi i tagliandi, gli altri invece si sono collegati dall?estero, a dimostrazione della grande attesa che suscita questa partita, in cui si affrontano due tra le squadre più popolari, amate e vincenti del mondo.
Francia, Svizzera, Regno Unito e Giappone contano il maggior numero di acquirenti. Ha destato curiosità la provenienza di un utente, che ha acquistato i tagliandi per questa grande sfida addirittura dalla splendida isola di Tonga, nel Pacifico. Anche dal Messico c?è chi ha voluto aggiudicarsi i biglietti, oltre ai più vicini Grecia, Belgio, Lussemburgo, Austria, Svezia, Ungheria e Finlandia. Non sono una sorpresa Cipro e Malta, isole in cui risiedono Juventus Club molto attivi.

i migliori giocano nella juve

18 Gennaio 2005 Commenti chiusi


Buffon n. 1 al mondo

Quando si dice che Gigi Buffon è il miglior portiere del mondo, non si esprime un?opinione, ma un dato di fatto: il numero 1 bianconero è stato infatti incoronato ancora una volta dall? Iffhs, la Federazione Internazionale di Storia e Statistica del Calcio, un riconoscimento che Gigi ha accolto con grande piacere: ? E? una grande soddisfazione anche perché è il secondo anno consecutivo che vengo eletto. In questo tipo di graduatorie, l?importante è dare una certa continuità e se uno ci riesce vuol dire che ha trovato un certo equilibrio.? Nella classifica del 2004 Gigi raccoglie 185 punti precedendo il portiere del Chelsea, il ceco Petr Cech, secondo con 125 punti. Al terzo gradino del podio, ma piuttosto distanziato come punteggio, il milanista Dida. Tra i primi 20 oltre a Buffon solo un altro italiano, l’interista Francesco Toldo, al 16°posto.
?In classifica sono presenti tutti i migliori portieri del mondo ? sottolinea Gigi – quindi già arrivare tra primi è un?enorme soddisfazione, a maggior ragione essendo arrivato davanti a Cech , magari poco conosciuto e valorizzato per quello che merita, ma sicuramente tra i migliori, e un fuoriclasse già affermato come Dida?.

Questa la classifica:

1. Gianluigi Buffon (Juventus/Ita) 185
2. Petr Cech (Chelsea/Cec) 125
3. Dida (Milan/Bra) 78
4. Iker Casillas (Real Madrid/Spa) 75
5. Andonios Nikopolidis (Olympiakos/Gre) 64
6. Oliver Kahn (Bayern Monaco/Ger) 39
7. Roberto Carlos Abbondanzieri (Boca Juniors/Arg) 31
8. Vitor Manuel Martins Baia (Porto/Por) 29
9. Juan Carlos Henao (Once Caldas/Col) 29
10. Jose Santiago Canizares (Valencia/Spa) 23
16. Francesco Toldo (Inter/Ita) 13

campioni d’inverno

10 Gennaio 2005 2 commenti


Campioni d’inverno!

I bianconeri conquistano tre punti importanti al Delle Alpi contro il Livorno nella 18esima giornata di campionato. Doppio vantaggio della squadra di Capello con Del Piero e Camoranesi, poi Vidigal accorcia le distanze.
Nella ripresa gol di Ibrahimovic, poi rete di Melara e nel finale rigore realizzato da Camoranesi per il definitivo 4-2.

La squadra di Capello attacca fin dall?avvio e al 17? passa in vantaggio con Del Piero, che di testa mette in rete una bella punizione di Olivera (1-0). Ibrahimovic, che si era già messo in evidenza al 12? con un colpo di testa terminato di poco a lato, viene servito molto bene in area da Del Piero al 21?, ma Melara lo anticipa al momento del tiro. Al 25? arriva il raddoppio.
Zebina crossa al centro, lo svedese colpisce la traversa, la palla torna in gioco e Camoranesi, piazzato sotto porta, è pronto a metterla in rete (2-0). Ancora una bella azione della Juventus al 29?, ma Nedved, servito da Ibrahimovic, viene anticipato in area da Vargas. Sfiora la doppietta Camoranesi al 34? con un bel colpo di testa sul quale Amelia compie una difficile parata. Nel finale di tempo il Livorno approfitta di un momento di distrazione della squadra di Capello e accorcia le distanze. Il gol è di Vidigal che di testa mette in rete un cross di Doga (2-1). Il primo tempo si chiude con un tiro dalla distanza di Ibrahimovic che termina alto.

Dopo l?intervallo, il Livorno torna in campo con più determinazione e prova a recuperare lo svantaggio. Pericolo per la retroguardia bianconera al 10?: Danilevicius avanza, Zebina lo ferma, il pallone finisce a Doga che spedisce sul fondo. Bella occasione per la Juventus al 20? quando Ibrahimovic, servito da Emerson, fa partire una conclusione che Melara devia sulla
traversa. Al 30? arriva il 3-1: Zalayeta, che ha rilevato Del Piero, appoggia per Ibrahimovic che con un gran destro dal limite dell?area batte Amelia. La squadra di Colomba non si arrende e segna il 3-2 con Melara, che di testa insacca su calcio d?angolo battuto da Doga. Concitati gli ultimi minuti di gioco, con la Juve che prima ci prova con Pessotto, il cui tiro potente finisce alto, e poi segna il 4-2 con Camoranesi su rigore concesso dall?arbitro per fallo di Amelia su Tacchinardi.

JUVENTUS ? LIVORNO 4-2
RETI: 17?pt Del Piero, 25?pt e 45?st (rig.) Camoranesi, 42? pt Vidigal,
30?st Ibrahimovic, 35?st Melara

JUVENTUS: Buffon; Zebina, Thuram, Cannavaro, Zambrotta; Camoranesi, Olivera (18?st Tacchinardi), Emerson, Nedved; Ibrahimovic (40?st Pessotto), Del Piero (22?st Zalayeta).
All. Capello. A disposizione: Chimenti, Montero, Pessotto, Birindelli, Tacchinardi, Kapo, Zalayeta.

LIVORNO: Amelia; Balleri (45?st Pfertzel), Galante, Vargas, Melara; Vidigal, Passoni, Grauso (31?st Colombo), Doga; Danilevicius, Vigiani.
All. Colomba. A disposizione: Mareggini, Grandoni, Pfertzel, Giallombardo, Osei, Colombo, Ruotolo.

ARBITRO: Farina
AMMONITI: 26?pt Nedved, 36?pt Balleri, 24?st Vidigal, 39?st Tacchinardi,
44?st Amelia
SPETTATORI: 21.445
INCASSO: 409.021