Archivio

Archivio Maggio 2004

ultima giornata

17 Maggio 2004 Commenti chiusi


Si chiude con un tris
16 05 2004

(La Presse)
Termina con una vittoria al termine di una gara spettacolare il campionato della Juventus. Nella prima assoluta della storia a Siena, per le gare di Serie A, i bianconeri si impongono 3-1 con le reti di Tudor, Miccoli e Di Vaio. Di Flo la marcatura senese per il provvisorio 1-1. Lippi saluta con una vittoria e con un terzo posto. Appuntamento alla prossima stagione che per la Juve partirà con i preliminari di Champions League.

Da agosto a maggio. Un altro campionato va in archivio e per la Juventus lo fa con evento che ha dello storico. Si gioca a Siena, per la prima volta da quando si giocano i tornei di Serie A, anche se tra le due formazioni spicca un precedente piuttosto recente, quello dello scorso dicembre in Coppa Italia Tim Cup vinto 1-2 grazie alle reti di Zalayeta e Benjamin.

Dopo il doppio addio al Delle Alpi, questa volta per Marcello Lippi è davvero l?ultima partita sulla panchina juventina. Arriva proprio nella sua Toscana. Il suo ultimo undici è: Chimenti in porta, difesa con Birindelli, Thuram, Ferrara e Pessotto, centrocampo con Zambrotta, Tudor, Maresca e Appiah, le punte sono Miccoli e Di Vaio.

E? una sfida che non ha incidenze sulla classifica. La Juve è terza, il Siena è salvo. Quindi meno tatticismi e più possibilità di vedere una gara divertente. Si parte all?insegna dell?equilibrio, con la squadra di Lippi che prova a sfruttare maggiormente il maggior tasso tecnico. Il primo pericolo è infatti un duetto Miccoli-Di Vaio: centro del leccese e colpo di testa del romano che mette alto.
I padroni di casa ci provano con i lanci lunghi per Chiesa e Flo che spesso però finiscono in fuorigioco. Lo 0-0 regge fino alla mezz?ora, nonostante un paio di tentativi di Miccoli e Zambrotta. Al 32? corner di Miccoli e girata a centro area di Tudor che conferma la sua pericolosità offensiva e insacca per l?1-0. La pausa viene sfruttata da Lippi per sostituire l?acciaccato Zambrotta con il giovane Boudianski.

La rete del vantaggio è il miglior modo per iniziare uno spumeggiante finale di tempo. Che passa subito per il pareggio del Siena. E? il 38? quando Junior mette in mezzo e Flo insacca con una spettacolare spaccata a centro area. Ma l?1-1 dura solo due minuti. Al 40? è Miccoli a battere Fortin con un gran destro da fuori area: 1-2, risultato con cui si chiude la prima frazione.

Ripresa. Si parte con un tiro di Guigou parato da Chimenti. Chiesa fuori per Menegazzo apre una lunga girandola di sostituzione, seguito da Lazetic per Junior. Prima che Del Piero e Loumpudis rilevino Miccoli e Taddei, la Juve triplica. Grande iniziativa Maresca-Miccoli-Di Vaio e perfetto destro dell?attaccante romano. Di Vaio potrebbe firmare anche la doppietta personale ma un suo destro di potenza va a stamparsi su Fortin in uscita. Con il Siena che prova a rientrare in corsa, la Juve parte in continui contropiedi che portano alla conclusione Del Piero e Maresca. Anche il Siena ci prova, con Flo, ma Chimenti e Ferrara gli negano la gioia della doppietta personale. E? l?ultima emozione di una partita che ha regalato spettacolo. L?avventura di Marcello Lippi alla Juventus finisce con una vittoria.

grazie marcello

16 Maggio 2004 Commenti chiusi


Lippi, ultima vigilia
15 05 2004

Marcello Lippi (La Presse)
Penultimo giorno di scuola o giù di lì. Con la trasferta di domenica a Siena si chiude la stagione ufficiale 2003/04 e al tempo stesso anche l?avventura di Marcello Lippi che si siederà per l?ultima volta sulla panchina della Juventus. Proprio nella sua terra di Toscana, contro un?altra squadra bianconera e contro il suo grande amico Papadopulo. Una gara che non ha nulla da dire per la classifica e che arriva in un momento un po? particolare per i senesi: ?Papadopulo è un mio grande amico da anni e l?ultima volta che ci siamo incontrati gli avevo che detto che mi sarebbe piaciuto arrivare all?ultima partita con lo scudetto per noi e la salvezza per loro. Noi purtroppo non ce l?abbiamo fatta e lo scudetto lo avremo per l?ultima volta sulla maglia. Loro invece il loro obiettivo l?hanno centrato. Mi dispiace solo per quello che è successo durante questa settimana e per il fatto che sono dovuti passare dall?entusiasmo per la salvezza all?amarezza per queste voci sul caso scommesse. Mi auguro davvero che tutto possa essere smentito al più presto. Da parte nostra vogliamo chiudere in modo serio e dignitoso. E? una gara in cui non c?è niente in palio e dovremo trovare le motivazioni in chi scenderà in campo per migliorare la condizione in vista degli Europei e in chi ha avuto meno possibilità di mettersi in mostra?.

A Siena finirà così ufficialmente un?annata davvero particolare per la Juventus. Iniziata alla grande con il successo in Supercoppa Italiana, rimasta entusiasmante fino a marzo, con tutti gli obiettivi ancora raggiungibili e finita non al meglio per una serie di motivi, in particolare per gli infortuni. Lippi non può che confermare: ?Finisce questa stagione in cui ci è successo davvero di tutto. Questo ci deve far capire che può anche capitare di vivere un anno senza vincere, far tesoro degli errori fatti e ripartire alla grande l?anno prossimo?.

Già, l?anno prossimo. Si ripartirà con un nuovo tecnico che erediterà un grande gruppo e una squadra che cercherà in tutti i modi di tornare subito ad assaporare il dolce sapore della vittoria. E il primo a scommettere su questo fatto è proprio Marcello Lippi, uomo simbolo di questo ultimo indimenticabile decennio juventino: ?Ripeto quanto già detto poche settimane fa. Oggi finisce il mio ciclo, non quello di questa squadra. Sono sicuro che già dall?anno prossimo ripartirà un nuovo ciclo vincente. Il mio futuro? Per ora diviso tra il mare e la tv per vedermi gli Europei. Poi si vedrà?.