Archivio

Archivio 18 Dicembre 2003

coppa italia

18 Dicembre 2003 Commenti chiusi


Avanti in Coppa Italia
18 12 2003

(La Presse)
Avanti anche in Coppa Italia. Otto giorni dopo aver conquistato gli ottavi di finale e il primo posto nel girone di Champions League, la Juventus prosegue anche il cammino in Tim Cup. Siena superato 2-1 anche al ritorno dopo quello dell’andata. E’ gioia doppia per Del Piero che apre le marcature con il suo 150° gol in maglia bianconera. Raddoppia Camoranesi. Di Ventola, su rigore, la rete per la formazione di Papadopulo. Ora i quarti. Se ne riparlerà a gennaio per il doppio scontro con il Perugia. Prima però c’è da mettere definitivamente fine all’anno solare con la trasferta in campionato a Lecce.

Il 2003 al Delle Alpi si chiude con una gara di Coppa Italia. E’ il Siena di Papadolupo ad affrontare la squadra di Lippi per il ritorno degli ottavi di finale del trofeo nazionale. Si parte dal 2-1 ottenuto in Toscana tre settimane prima e firmato da Zalayeta e Benjamin. Se allora il tecnico di Viareggio aveva portato con se parecchi ragazzi della Primavera, questa volta scende in campo un undici di tutto rispetto. A partire dall’attacco, dove prendono posto Del Piero (a caccia del gol numero 150) e Trezeguet. A centrocampo Camoranesi, Conte, Appiah e Davids, difesa con Birindelli, Legrottaglie, Tudor e Pessotto. Infine, Chimenti tra i pali.

Con tanti campioni in campo, ci si aspetta la giocata da un momento all’altro. All’8′ è Del Piero ad andare ad un passo dallo sbloccare la sfida: discesa centrale e diagonale mancino che va a stamparsi sul palo, sulla ribattuta altro tiro del capitano e parata di Fortin. Al 17′ è Davids a tentare dal limite, su punizione: palla alta di poco. Seguita 5 minuti dopo da un tocco in acrobazia di Conte che Fortin vede sfilare sopra la traversa.

Come previsto da Lippi alla vigilia, il Siena che scende al Delle Alpi non è disposto a fare la vittima sacrificale e di tanto in tanto si affaccia dalle parti di Chimenti. Ancora Juve alla mezz’ora. Tocco di Pessotto per Del Piero che si invola a sinistra e crossa, Fortin smanaccia in angolo anticipando Trezeguet. L’emozione più grossa arriva proprio al 45′. La Juve infatti passa all’ultimo attacco con Del Piero che viene smarcato solo davanti a Fortin da un tocco smarcante di Appiah.

Ripresa. Lippi cambia Trezeguet e Appiah con Di Vaio e Zalayeta. E la seconda frazione si apre proprio come si era chiusa la prima, cioè con il gol juventino. La firma è quella di Mauro German Camoranesi. Il doppio vantaggio dura però poco più di un minuto: fallo di mano in area di Tudor e rigore per gli ospiti che Ventola trasforma. Il tempo di rimettere palla al centro e la squadra di Lippi è nuovamente pericolosa con un colpo di testa di Legrottaglie deviato da Fortin. Papadopulo manda intanto in campo Chiesa al posto di Ventola. E subito dopo Taddei per Gigou. Al 20′ risposta di Lippi che inserisce Zambrotta per Del Piero. Il capitano, autore della prima rete della gara e 150ª in bianconero, esce tra gli applausi. La sfida ha un’improvvisa accelerazione intorno al 35′. Prima è Di Vaio a non arrivare per un soffio ad un assist di Zalayeta. Dall’altra parte, grande parata di Chimenti su tocco ravvicinato di Chiesa. Ancora portieri protagonisti i portieri con Fortin che salva su punizione radente di Davids. E’ l’ultima emozione. La Juve bissa la vittoria dell’andata e raggiunge il Perugia ai quarti.