Archivio

Archivio 7 Dicembre 2003

di male in peggio

7 Dicembre 2003 Commenti chiusi


Non è proprio il momento migliore per la Juventus. Sette giorni dopo, l’anticipo non porta nuovamente bene ai bianconeri che, dopo quella con l’Inter, perdono anche la sfida dell’Olimpico contro la Lazio. Finisce 2-0 con le reti di Corradi (21′) e Fiore (fine primo tempo). Ora la vetta è lontana 4 punti dopo il successo del Milan ad Empoli. E domenica sera tocca alla Roma. Si volta subito pagina. Mercoledì c’è la gara con l’Olympiacos al Delle Alpi per mettere la parola fine al Gruppo di Champions League.

Un altro sabato con la Juve. Dopo le sfide con Modena e Inter, la squadra di Lippi protagonista di un altro anticipo, il secondo della 12ª giornata. Sette giorni dopo è un’altra serata di gala, nella splendida cornice dell’Olimpico di Roma per affrontare la Lazio di Roberto Mancini. E in campo si ripresenta in pratica la stessa squadra, con il rientrante Zambrotta al posto di Birindelli. Quindi Buffon in porta, Thuram, Legrottaglie, Montero e Zambrotta in difesa, Camoranesi, Tacchinardi e Appiah a centrocampo, Nedved a dare manforte a Del Piero e Trezeguet.

La fase di studio dura una ventina di minuti, con le due squadre che cercano le giuste soluzioni per superarsi. Ma al primo vero affondo la Lazio passa. Minuti 21, cross da destra di Fiore e colpo di testa di Corradi che non dà scampo a Buffon. La Juventus prova a rispondere subito con Del Piero, ma la sua girata è disinnescata da Peruzzi. Un attimo dopo, Appiah da fuori e pallone alto. I problemi per i padroni di casa arrivano dagli infortuni che mettono ko quasi contemporaneamente Muzzi e Lopez: entrano Liverani e Oddo. Al 27′ ancora Peruzzi in cattedra a mandare in corner un staffilata di Nedved su punizione. Dalla bandierina, Camoranesi pesca Legrottaglie il cui colpo di testa finisce alto. Ma il finale è tutto di marca laziale. Prima ci prova Mihajlovc su punizione con Buffon bravo a salvarsi in tuffo. E prima del riposo, in pieno recupero, il 2-0 con Corradi che pesca Fiore.

Ripresa. Lippi rivoluzione in pratica la squadra del primo tempo. Dentro Ferrara, Maresca e Di Vaio al posto di Montero, Camoranesi e Trezeguet. E i nuovi entrati si mettono subito in luce. Lancio di Maresca per Di Vaio che si procura un corner dopo aver creato scompiglio in area laziale. A seguito dell’azione dalla bandierina, conclusione di Zambrotta e pallone alto. Risposta locale con Stam che scalda i pugni di Buffon. Al 14′ Zambrotta si fa tutta la fascia sinistra e prova a centrare per Del Piero ma Peruzzi si salva ancora. Intanto terzo e ultimo cambio pure per Mancini con Fernando Couto al posto di Mihajlovic. Al 26′ sponda di Del Piero per Di Vaio e pallone alto. Anche la sfortuna ferma i bianconeri al 36′. Peruzzi anticipa Di Vaio, Nedved prova ad approfittarne da fuori ma colpisce proprio il compagno rimasto a terra. Un minuto dopo ancora Di Vaio al tiro su assist smarcante di Del Piero e palla a lato. Prima della fine anche Legrottaglie tenta di trovare il 2-1 ma il suo colpo di testa finisce alto. Dopo tre minuti di recupero, Bolognino fischia la fine.

una cosa diversa

7 Dicembre 2003 Commenti chiusi


o deciso di creare un blog dove si possa parlare di tutto
il nome è eternety il link lo trovate in alto a sinistra
non volevo eliminare questo per tutti gli amanti della vecchia signora.

vi invito a partecipare juventini e non………
eternety per esprimere liberamente ogni pensiero.

ciao a tutti